venerdì 16 marzo 2018

Turismo e promozione culturale nei sei Comuni della Valle d’Itria

TERRITORIO

Gli assessori di riferimento avviano la pianificazione condivisa delle attività 


Foto di Vink

Procede l’operazione di coordinamento tra i sei Comuni della Valle d’Itria che hanno dato vita in maniera spontanea al progetto di sviluppo condiviso del settore turistico. 

Si sono ritrovati nel pomeriggio di mercoledì 14 marzo, presso Palazzo San Francesco, gli assessori responsabili di Turismo e alla Cultura delle città di Ostuni, Ceglie Messapica, Cisternino, Martina Franca, Locorotondo e Alberobello, per continuare a programmare la serie di interventi che contribuirà alla crescita dell’intero territorio della Valle d’Itria. 

Un progetto ambizioso quello portato avanti dagli amministratori, che punta alla condivisione di competenze e servizi allo scopo di rendere la Valle d’Itria un’unica destinazione turistica. 
«Chi visita una città della Valle d’Itria molto spesso sente l’esigenza di spostarsi su uno o più comuni limitrofi – dichiarano gli assessori – e questo è da sempre un bel problema, dato che non esiste a tutt’oggi un collegamento diretto e soprattutto pubblico». 

Da quanto emerso in sede di riunione, si intende sfruttare rete e servizi delle Ferrovie Sud Est, istituendo, almeno per la stagione estiva, in quei Comuni dove la stazione dista parecchio dal centro, il trasporto in navetta. 

«Oggettivamente – continuano gli assessori – si tratterebbe di un gigantesco passo avanti, che permetterebbe ai turisti di muoversi in autonomia, evitando di ricorrere necessariamente ai privati. Stiamo lavorando in questa direzione sin dal primo momento, perché riteniamo che la mancanza di collegamenti tra le nostre città, che peraltro sono così vicine, sia il primo problema da risolvere». 

Dopo i due incontri preliminari che si sono svolti rispettivamente a Martina Franca e a Locorotondo, i sei assessori coinvolti si sono ritrovati nella Città bianca per iniziare a pianificare le attività messe in agenda. 

La prima azione da intraprendere e portare a termine in tempi brevi è la creazione di un portale unico dedicato ai servizi e alle informazioni utili per il turista, nonché alla miriade di grandi e piccoli eventi che si svolgono nelle sei cittadine della Valle d’Itria. 

Appuntamenti con l’arte, la musica, l’enogastronomia, saranno a portata di chiunque, per consentire anche ai cittadini stessi di conoscere meglio le realtà limitrofe e frequentarle. 

 «Possediamo un patrimonio culturale inestimabile – dichiara l’assessore Carparelli – per questo motivo attualmente la Valle d’Itria è annoverabile tra le destinazioni principali del turismo nazionale e internazionale. Non vogliamo concentrarci solo sugli eventi, che rientrano in un discorso più ampio relativo alla fornitura di servizi di qualità. In poche parole bisogna mettere in collegamento, in senso stretto e in senso lato, i nostri Comuni. Iniziamo dai trasporti e dal portale, che mi sembrano già un buon viatico per la programmazione condivisa di iniziative legate alla scoperta del territorio, ai grandi eventi, alla possibilità di offrire percorsi di turismo lento e sostenibile, un punto questo che ci trova unanimemente concordi». 

Un progetto che acquisirà presto ufficiale concretezza, quello promosso e portato avanti da Vittorio Carparelli, assessore al Turismo di Ostuni; Mario Saponaro di Cisternino; Antonello Laveneziana di Ceglie Messapica; Ermenilda Prete di Locorotondo; Stefano Coletta di Martina Franca; Antonella Ivone di Alberobello, che si apprestano alla sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa che permetta di condividere esperienze e progettualità, valutando di volta in volta le proposte di ciascun amministratore coinvolto in questo ambizioso esperimento di sviluppo territoriale.

Nessun commento:

Posta un commento

Locorotondo. Taglio radici e ramificazioni su strade: c'è l'ordinanza

Di seguito il comunicato del Comune  È stata emanata nei giorni scorsi l'ordinanza che obbliga il taglio di radici e delle rami...