lunedì 5 marzo 2018

Trionfano i 5 stelle. Scatigna: "Ai miei concittadini... un abbraccio fortissimo"



ELEZIONI POLITICHE 2018

Tommaso Scatigna ringrazia i locorotondesi e fa gli auguri a Patty L'Abbate...



Uno tsunami a 5 stelle in tutto il Sud Italia! Un maremoto in termini di voti che ha coinvolto anche il collegio senatoriale, Puglia 4 Monopoli – Brindisi, che vedeva candidato il sindaco di Locorotondo Tommaso Scatigna. A livello di collegio – dati definitivi, fonte Ministero dell’Interno – Patty L’Abbate del Movimento 5 Stelle svetta con 115.848 voti (43,47%); segue Scatigna a quota 89.208 voti (33,47%); staccato Fabiano Amati con 45.018 consensi (16,89%). Patty L’Abbate del M5S si aggiudica il seggio al Senato!


Il primo cittadino, rilasciando queste dichiarazioni dalla sua pagina FB, ha preso atto in prima mattinata della mancata vittoria: “Alla fine ce l’abbiamo messa davvero tutta. Grazie a chi si è speso per me, a chi ha sofferto per me! Grazie a chi ci ha creduto fino alla fine, forse ancora più di me. 77.000 voti sono comunque tantissimi!!! Chiedo scusa a tutti se non ho saputo fare di meglio, se non ho saputo vincere... – per poi rivolgere l’attenzione, con virtuoso rispetto, alla vincitrice del collegio - A Patty L’Abbate faccio i miei migliori auguri di buon lavoro. Ai miei concittadini...un abbraccio fortissimo.


Ricordiamo, inoltre, come su 21 comuni del sopracitato collegio, Scatigna è risultato in testa - rispetto alla competitor pentastellata – solo (si fa per dire) in 5 comuni su 21: Alberobello, Ceglie Messapica, Cisternino, Ostuni e, come ampiamente preventivato, Locorotondo.


Di seguito i risultati delle nostre 12 sezioni scrutinate per il voto al Senato.



  1. Tommaso Scatigna per il centrodestra: 4201 voti (53,23%)
  2. Patty L’Abbate - M5S: 2171 voti (27,51%)
  3. Fabiano Amati per il centrosinistra: 1161 voti (14,71%)
  4. Pier Luigi Sozzi - Liberi e Uguali: 120 voti (1,52%)
  5. Biagio Grassi - Potere al Popolo: 72 voti (0,91%)
  6. Nancy Negro – Forza Nuova: 63 voti (0,86%)
  7. Vincenzo Fortunato – Popolo della Famiglia: 38 voti (0,48%)
  8. Maria Teresa Colucci detta Thea – CasaPound: 30 voti (0,38%)
  9. Vito Antonio Falcone – Partito Comunista: 25 voti (0,32%)
  10. Teresa Santantonio – Lista del Popolo: 6 voti (0,08%)
  11. Francesco Falcone – Partito Repubblicano Italiano: 5 voti (0,06%)




Alla Camera copione analogo a Locorotondo: Trifone Altieri per il centrodestra primo con 3849 voti (45,54%); al secondo posto si piazza il rieletto, a questo punto (considerato il netto trionfo al collegio Puglia 6 – Monopoli), il deputato Emanuele Scagliusi per il M5S con 2882 voti (34,1%); chiude il centrosinistra con Marilù Napoletano, ferma a 1288 voti (15,24%). Trend superiore alla Camera per Liberi Uguali che con Anna Maria Candela ottiene 193 consensi (2,28%).


Comparazione storica con i dati delle Elezioni Politiche del 2013. Anche a questa tornata elettorale Forza Italia si conferma prima forza politica nel paese (5 anni fa Il Popolo delle Libertà) con 2643 preferenze alla Camera e 2614 al Senato; bissato il secondo posto con un notevole incremento di voti per il M5S, che alla Camera passa da 1748 a 2680, mentre al Senato da 1508 giunge a 2063 voti. Calo, in linea con le attese, del PD che scende alla Camera da 1184 a 1076 voti ed al Senato da 1170 a 898 consensi. La vera sorpresa? Anche da noi, senz’altro, la Lega di Salvini che alla Camera spicca un volo da 5 voti a 659, mentre al Senato da 7 a 547 consensi.   


Nel circolo PD, a questo punto, si attendono prese di posizione dalla segreteria cittadina, ma in questo caso ci sentiamo di spezzare una lancia a loro favore: il tracollo si è palesato in tutto lo Stivale. Basti pensare che i consiglieri regionali Fabiano Amati e Donato Pentassuglia persino nei principali comuni di riferimento, sono stati staccati da M5S e centrodestra: rispettivamente 23,98% a Fasano e 26,48% a Martina Franca.


Festa in casa 5 stelle per il meetup cittadino: “Uno tsunami di libertà, competenza e rinnovamento chiamato #M5S ha investito la #Puglia, il Sud e l’Italia intera. È l’inizio della #Liberazione”, hanno commentato euforici la vittoria.


Ringraziano gli elettori dal coordinamento cittadino di Forza Italia: “Locorotondo non ha tradito i suoi valori liberali. Forza Italia torna ad essere un partito di peso e spessore politico nel nostro comune con un consenso mai ottenuto prima. Un carro dei vincenti sul quale pochi potranno e dovranno salire. Grazie per la fiducia che ci avete dato. Non la tradiremo”.

Antonello Pentassuglia

Nessun commento:

Posta un commento

Locorotondo. Taglio radici e ramificazioni su strade: c'è l'ordinanza

Di seguito il comunicato del Comune  È stata emanata nei giorni scorsi l'ordinanza che obbliga il taglio di radici e delle rami...