mercoledì 28 marzo 2018

Girolamo Grassi: "Delucidazioni sulle sorti dell'Ufficio Postale di San Marco e sul Bilancio Partecipativo"

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

Conclusosi da poche ore l'odierno Consiglio Comunale, il portavoce del M5S Grassi ha comunicato di aver presentato alla maggioranza due interrogazioni a risposta scritta. Le delucidazioni richieste riguardano il "Bilancio Partecipativo e Trasparente" e l'Ufficio Postale di San Marco...




La nota del del consigliere comunale del M5S Girolamo Grassi

"Si è concluso il Consiglio Comunale in cui si è discusso del bilancio comunale. Oltre ad aver affrontato i vari ordini del giorno abbiamo presentato due interrogazioni a risposta scritta.
Una riguarda il "Bilancio Partecipativo e Trasparente". E' difficile oggi per noi cittadini comprendere un bilancio comunale e conoscere come vengono spesi i nostri soldi. Per questo motivo abbiamo cercato di sensibilizzare l'amministrazione nel prendere in considerazione questa nostra proposta, già attuata in altri comuni, avviando per esempio un'esperienza-prova.

Il Bilancio Partecipativo è un procedimento attraverso il quale la popolazione, individualmente e attraverso le proprie forme di aggregazione sociale, è chiamata a conoscere e stabilire le modalità di assegnazione delle risorse a disposizione dell'ente.

I principali obiettivi che il Bilancio Partecipativo persegue sono:

- Facilitare il confronto con la cittadinanza e promuovere scelte e decisioni condivise, riducendo eventuali conflitti;
- Rispondere in modo più efficace alle necessità dei cittadini, consentendo anche l’emersione di sofferenze e fabbisogni nascosti;
- Informare e sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche di sostenibilità a livello locale;
- Coinvolgere i cittadini nel processo della gestione pubblica attraverso forme di democrazia diretta, creando una “cultura della partecipazione” e favorendo lo sviluppo di una “cittadinanza attiva”;
- Ricostruire un rapporto di fiducia tra istituzioni e cittadini;
- Semplificare e rendere comprensibile la lettura della situazione finanziaria, economica e patrimoniale, le attività svolte, le spese sostenute, la destinazione degli investimenti, i risultati ottenuti in termini di qualità ed economicità dei servizi erogati dell' Ente.


Altra interrogazione è inerente all' Ufficio Postale di San Marco, riguardo alla razionalizzazione che l’agro di Locorotondo ha dovuto subire nel settembre del 2015 in ambito postale, con un effetto davvero devastante, causando la chiusura totale dell’ufficio postale di TRITO e il ridimensionamento dei giorni di apertura dell’ufficio di SAN MARCO. Questo ha causato notevoli disagi ai cittadini e soprattutto anziani che per la maggior parte risiedono in campagna, considerando anche il valore patrimoniale ed economico dell’ufficio postale di SAN MARCO essendo uno degli uffici più antichi di tutta la filiale di Bari. Pertanto abbiamo chiesto al sindaco quali interventi si intendono fare nel massimo delle sue funzioni nei confronti di "Poste Italiane" affinché questo diritto venga tutelato non dimenticando che il servizio postale rientra sempre nei servizi universali indispensabili."

Nessun commento:

Posta un commento

Locorotondo. Taglio radici e ramificazioni su strade: c'è l'ordinanza

Di seguito il comunicato del Comune  È stata emanata nei giorni scorsi l'ordinanza che obbliga il taglio di radici e delle rami...