martedì 2 gennaio 2018

Anpa Puglia, si rinnovano i vertici

COMUNICATO STAMPA

Confermato il locorotondese Giuseppe Palmisano alla carica di presidente Anpa “Terre di Puglia e di Bari"








L'Anpa (Associazione nazionale produttori agricoli) rinnova i suoi vertici regionali all'insegna della continuità. Il sindacato, costituito in Puglia da ormai 5 anni e con un forte radicamento sul territorio specie nel tarantino e nel brindisino, ha come stella polare la difesa degli agricoltori ma si occupa di garantire sostegno a tutte le categorie di lavoratori. “Al contrario dei sindacati storici – sostiene il presidente nazionale Furio Venarucci – noi non abbiamo abbandonato le rivendicazioni, le lotte sociali e soprattutto i giovani disoccupati ai quali vogliamo dare più voce”. L'assemblea dei delegati ha confermato il locorotondese Giuseppe Palmisano alla carica di presidente Anpa “Terre di Puglia e di Bari”. 
Per le province di Taranto e Brindisi è stata invece designata Lucia Trinchera: “Il nostro impegno – afferma la neo eletta presidente – deve essere quello di rivendicare con determinazione e costanza i diritti dei lavoratori. Il sindacato non deve perdere di vista il senso vero del proprio mandato”. Durante la tavola rotonda per il rinnovo degli organi sociali, sono intervenuti il sen. Vittorio Zizza, vice presidente della commissione ambiente al Senato, il consigliere regionale Donato Pentassuglia e l'avv. Vito Antonacci, dirigente regionale di Mdp. Diversi i temi in campo, dall'Ape volontaria che non decolla alle misure di inclusione sociale, fino al destino dei lavoratori Ilva che interessa gran parte della provincia tarantina e che coinvolge anche molti operai del brindisino e del sud est barese che lavorano nello stabilimento metallurgico. “Vogliamo sollecitare la classe politica – commenta il presidente regionale Palmisano – ad occuparsi in maniera più incisiva di giustizia ed equità sociale, di fisco, pensioni e della tutela del territorio e degli agricoltori, troppo spesso vessati da una burocrazia che strozza ogni investimento”.

Nessun commento:

Posta un commento

Locorotondo. Taglio radici e ramificazioni su strade: c'è l'ordinanza

Di seguito il comunicato del Comune  È stata emanata nei giorni scorsi l'ordinanza che obbliga il taglio di radici e delle rami...