sabato 9 dicembre 2017

Circolo PD: "Inopportuno il patrocinio del Comune al convegno No Vax"

COMUNICATO STAMPA

Presentato dai promotori come una occasione di informazione... vede in realtà una serie di relatori dichiaratamente “no-vax”...

È sulla bocca di tutti la polemica in merito ad un convegno pubblico dal titolo “Vaccinare informati: le ragioni di una scelta” che si terrà domani, Domenica 10 dicembre, presso l’ Auditorium Boccardi dell’ istituto “Basile-Caramia” a Locorotondo. 
Il nostro Circolo, supportato nelle ultime ore dal Consigliere Regionale FABIANO AMATI e dalla Parlamentare PD On.le ELISA MARIANO, ritiene inopportuno il Patrocinio dato dall’Amministrazione del Sindaco dott. Tommaso Scatigna a questa manifestazione. La ragione è molto semplice. 
Presentato dai promotori come una occasione di informazione imparziale ed equilibrata, vede in realtà una serie di relatori dichiaratamente “no-vax”, ovvero nemici dei vaccini e radicali oppositori dell’obbligo di vaccinazione introdotto di recente dal Governo. Tutti i relatori hanno in passato espresso pubblicamente la loro posizione, fondandosi su discutibili teorie “scientifiche” dai fondamenti molto deboli, quando non addirittura “negazioniste” rispetto alle conoscenze riconosciute valide dalla comunità scientifica internazionale. 
Premesso il principio sacrosanto della libertà di espressione, è evidente che non ci siano i requisiti per concedere il Patrocinio del Comune ad un evento in cui un argomento così sensibile come la salute dei bambini venga affrontato in modo unilaterale, privo di contraddittorio, squilibrato verso la legittimazione di pratiche che mettono fortemente a rischio la salute pubblica. 
Non basta la parziale ammissione di colpa del Sindaco dott. Tommaso Scatigna, che ha evocato la “buona fede”; non basta la promessa di patrocinare un evento prossimo che coinvolga le autorità sanitarie e scientifiche nazionali e del territorio. 
Sarebbe bastato documentarsi velocemente per capire che l’evento non andava patrocinato dal Comune!!! 
Riteniamo che lo stesso errore sia stato compiuto dall’Istituto Basile-Caramia, istituto all’avanguardia nazionale nella formazione e nella ricerca, luogo di legittimazione del sapere. 
Purtroppo la nostra Amministrazione sembra specializzata nel fare “marcia indietro” quando è ormai tardi: dai piccoli ai grandi temi (rifiuti, autovelox, dehors, etc) i casi non si contano. Si minimizza quando gli errori diventano evidenti, mentre ci vorrebbe un po’ più attenzione e meno dilettantismo prima… 
Rivolgiamo infine un appello ai nostri concittadini, in particolare ai genitori: è sempre una cosa buona informarsi e documentarsi, ma prima di “convincerci” consultiamo i nostri medici, i nostri pediatri, gli immunologi: la scienza, la ricerca, la medicina sono nostre alleate e lavorano per il miglioramento delle nostre vite: ma richiedono formazione, conoscenze verificate, competenze riconosciute, perché con la salute non si scherza e non si improvvisa!!

Nessun commento:

Posta un commento

Locorotondo. Taglio radici e ramificazioni su strade: c'è l'ordinanza

Di seguito il comunicato del Comune  È stata emanata nei giorni scorsi l'ordinanza che obbliga il taglio di radici e delle rami...